I ragazzi di Mtv dettano legge

luglio 24th, 2008

mtv.jpgUn’idea semplice ed efficace per avvicinare i giovani alla politica. Che Mtv dettasse legge in fatto di musica, innovazione e intrattenimento per i ragazzi era cosa nota. Ma quest’anno la frizzante rete televisiva ha deciso di spingersi oltre e di farlo anche in senso più letterale, con l’elaborazione di un vero e proprio progetto di legge da presentare in parlamento. L’idea rientra nell’offerta del palinsesto 2008-09, presentato ieri a Milano, e composto da tanti nuovi programmi, numerosi concerti live in Italia e all’estero, così come da molti show riconfermati.

La ‘Legge di Mtv’, come è stata chiamata, nascerà sottoponendo ai ragazzi quattro temi che loro stessi hanno segnalato, legati a lavoro, scuola, ambiente e riforme istituzionali. Nel mese di settembre, Mtv selezionerà degli studenti universitari che formuleranno le proposte e i viewers potranno scegliere dal sito quale delle quattro portare avanti, procedendo poi con la raccolta delle 50mila firme nel corso degli eventi live.

«Il nostro obiettivo – ha spiegato l’amministratore delegato Antonio Campo Dall’Orto – non è tanto arrivare alla promulgazione della legge: vogliamo piuttosto far capire ai giovani che la democrazia è una cosa loro e lanciare una provocazione positiva al mondo della politica». Ragazzi in prima linea dunque, in un universo mediatico sempre più vario e con formule di comunicazione sempre nuove, elaborate nelle fucine creative di Mtv che portano impresso il marchio italiano.

Il vicepresidente della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Luca Barbareschi plaude all’iniziativa e tende una mano all’ad di Mtv: «Invito Antonio Campo dall’Orto a discutere dei 4 progetti di legge a firma Mtv. Andare oltre il web 2.0 per una integrazione completa con il pubblico, come è stato proposto da Campo dall’Orto, è uno dei temi principali di questo governo – continua Barbareschi – e in sede istituzionale stiamo già lavorando in questa direzione».

Manuel Massimo 

One Comment

  1. stefano says:

    ALLERTA !!! Messaggio di estrema importanza!

    Cerchiamo di fare qualcosa per non partire con le centrali nucleari (a meno che non si tratti di fusione fredda), più scorie ci saranno sul pianeta e più aumentano i rischi di catastrofi, quelli che resteranno in vita invidieranno i morti, e poi non è assolutamente vero che l’energia prodotta con il nucleare costa meno! E’ una palla!
    Le scorie che si producono anno un costo di gestione in “sicurezza” esorbitante ed il tutto per centinaia di anni! Non è che la realtà sia molto oscura.. La corsa a produrre armi di distruzione di massa, e poi…
    E’ anche ora che i verdi aprano la loro coscienza, e lascino spazio libero alle fonti rinnovabili e la finiscano con la storia di deturpare l’ambiente, meglio usare vento, sole ecc.. MA NO AL NUCLEARE, Sarà la fine del pianeta TERRA VERDI COMPRESI !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1