Bucarest “laurea” Tullio De Mauro

febbraio 28th, 2009

Il nostro linguista più noto ha ricevuto la laurea honoris causa dall’Università di Bucarest in occasione dei cento anni dalla fondazione della cattedra di italiano. La scelta di conferire il riconoscimento a Tullio De Mauro è motivata dal suo contributo allo sviluppo della sociolinguistica e dialettologia italiana. “La sua ‘Storia linguistica dell’ Italia unita’ è stata sempre studiata in Romania”, ha spiegato la titolare della cattedra di italianistica dell’ateneo, Oana Salisteanu.

In questa fase di clima teso tra i due Paese potrebbe quasi sembrare un segno di distensione. “In Romania l’insegnamento dell’italiano ha una fortissima presenza” ha detto De Mauro in una conferenza tenuta presso l’Istituto di cultura italiana sul tema “L’italiano nel mondo”, in cui ha parlato della diffusione della lingua del Belpaese, soprattutto nel Mediterraneo e nell’est Europa, “per motivi di simpatia e interesse agli scambi economici”. Il docente della Sapienza ha anche ricordato che l’italiano in Romania è studiato dalle classi elementari fino all’università e che anche in Italia ci sono cattedre di romeno.

“Sono molto contento e onorato di ricevere la laurea perché ho avuto rapporti di studio con linguisti e studiosi romeni – ha aggiunto, auspicando che il momento di incomprensioni bilaterali in cui la riceve sia superato. Consenso per l’iniziativa è arrivato anche dall’ambasciatore d’ Italia Mario Cospito che ha parlato della presenza di De Mauro a Bucarest come segno delle “comuni radici latine e dell’appartenenza dei due Paesi all’Ue, rispetto ai pochissimi elementi che potrebbero dividerci. In questi giorni – ha proseguito l’amabasciatore – abbiamo anche assistito probabilmente a una sovraesposizione mediatica di aspetti negativi del rapporto Italia-Romania”. Cospito si è detto convinto che “la cultura possa velocemente riannodare le fila di un solido legame di amicizia tra Italia e Romania, che sarà ancora maggiormente rafforzato in futuro”.

Leggi anche:

Università distrutta, l’appello accorato di ... “Qui è una tragedia di dimensioni inenarrabili. C'è assoluto bisogno di aiuto da parte delle istituzioni. L'ateneo è praticamente distrutto. Le strutt...
Ricerca, atenei con più energia Si potenzia la ricerca nel settore dell'energia nelle Università italiane, ma mancano i fondi per portare avanti i progetti in maniera costante e sped...
La Lombardia punta sugli atenei Far ritornare in Lombardia ricercatori che oggi lavorano all'estero, avvicinare le piccole e medie imprese all'università, ad esempio per l'accesso ai...
Uniud, nel 2013 nessun aumento delle tasse Per il terzo anno consecutivo nessun aumento delle tasse universitarie, una nuova fascia di contribuzione a favore degli studenti in condizioni econom...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1