Summer school tra Cina, USA e Milano

febbraio 17th, 2010

Il Dipartimento di diritto pubblico, processuale civile, internazionale ed europeo dell’Università degli Studi di Milano, in accordo con la Franklin Pierce Law Center della del New Hampshire (USA) e la Tsinghua University Law School, offre il programma CHIPSI, Pechino China Intellectual Property Summer Institute, in collaborazione con la Franklin Pierce Law Center della del New Hampshire (USA), la Tsinghua University Law School di Pechino e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano.

Il progetto interistituzionale di respiro internazionale garantisce la partecipazione attiva alla Summer School, e il superamento delle prove previste, garantisce l’acquisizione di 5 crediti formativi riconosciuti dall’American Bar Association (ABA),, importante per una eventuale futura ammissione a programmi di Master e LL.M negli Stati Uniti.

Il programma è strutturato in cinque corsi, focalizzati sul diritto della proprietà intellettuale e sull’analisi comparativa delle rispettive normative cinesi, americana ed europea.

Sono previsti, approfondimenti relativi all’ordinamento giuridico e alla storia cinese. che consentirà di garantire la partecipazione di un numero adeguato di studenti della Facoltà di giurisprudenza.

Le lezioni sono ripartite tra la sede della Law School della Tsinghua University, situata all’interno degli antichi giardini imperiali risalenti alla dinastia Qing, e Xi’an, antica capitale dell’impero, dove i partecipanti al programma si recheranno per una settimana di studio e per visite culturali.

Il programma contempla altre visite culturali (Grande Muraglia e principali musei di Pechino) e di studio (Ufficio brevetti cinese, Tribunale, studio legale cinese specializzato in materia di brevetti e diritto d’autore) Oltre alle lezioni frontali dei vari corsi si prevede anche l’intervento di numerosi esperti di diritto e cultura cinese e giuristi specializzati nel settore della proprietà intellettuale (in Cina e all’estero).

La modalità di selezione comprende: l’invio del curriculum vitae in inglese (corredato di esami universitari sostenuti, votazione e date); certificazione ufficiale della conoscenza della lingua inglese (altrimenti colloquio in sede); lettera di motivazione redatta in inglese; lettera di referenza di un professore della Facoltà di Giurisprudenza.

La suddetta documentazione dovrà essere inviata all’attenzione di Paolo Farah, scrivendo all’indirizzo email: SummerLawInstituteSuzhou@unimi.it.o paolo.farah@unimi.it

Per il programma completo consultare il sito del Dipartimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1