Test d’ingresso, prove di cambiamento

agosto 18th, 2011

Il Ministero dell’Istruzione mette mano ai test. Novità per le facoltà a numero chiuso e per chi voglia accedere ad un corso di Medicina in lingua. Cambiano inoltre orari e sedi di svolgimento. La gara ai posti blindati inizia il 5 settembre per gli aspiranti medici, mentre il 6 settembre toccherà a Veterinaria e il 7 sarà la volta degli aspiranti architetti. Professioni sanitarie, invece, chiuderà la quattro giorni di prove, l’8 settembre. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria.
La prova è predisposta dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (M.I.U.R.) e sarà unica per entrambi i corsi. Il contenuto è identico su tutto il territorio nazionale. Inoltre da quest’anno per la prima volta in Italia, si svolgerà il test d’ingresso in lingua per accedere ai corsi di Medicina in inglese, che verranno avviati all’Università degli Studi di Milano, alla Sapienza di Roma e all’Università di Pavia. Il test sarà elaborato in collaborazione con l’Università di Cambridge e si svolgerà contestualmente alle Università di Londra e Cambridge.
I quiz.  Quest’anno gli aspiranti dottori dovranno confrontarsi con ottanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, di cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi vengono predisposti: quaranta quesiti per l’argomento di cultura generale e ragionamento logico; diciotto di biologia, undici di chimica e undici di fisica e matematica.
La valutazione. Per essere introdotti in graduatoria bisogna aver ottenuto al test d’ingresso almeno 20 punti. In caso di parità di voti, prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di cultura generale e ragionamento logico, biologia, chimica, fisica e matematica.
Gli orari. Si potrà arrivare alla prova con un po’ più di calma rispetto agli anni precedenti. L’ora di inizio è fissata per le 11.00 e si avrà a disposizione un tempo di due ore per risolvere i quesiti. Per gli studenti affetti da dislessia è concesso un tempo aggiuntivo pari al 30 per cento in più rispetto a quello definito per le prove di ammissione.
Il giorno. 5 settembre 2011; il 9 settembre, per la prima volta in Italia, si svolgerà il test d’ingresso in lingua per accedere ai corsi di Medicina in inglese.

Medicina veterinaria
La prova di ammissione per gli studenti comunitari, per gli studenti non comunitari ricompresi nell’art.26 della legge n.189/2002 citata in premesse e per gli studenti extracomunitari residenti all’estero è unica e di contenuto identico sul territorio nazionale.
I quiz. La prova di ammissione consiste nella soluzione di ottanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, di cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: chimica; cultura generale e ragionamento logico; biologia; fisica e matematica. I candidati dovranno risolvere: venticinque quesiti di chimica; ventitre di cultura generale e ragionamento logico; venti di biologia e dodici di Fisica e Matematica.
La valutazione. Per essere introdotti in graduatoria bisogna aver ottenuto al test d’ingresso almeno 20 punti. In caso di parità di voti prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di chimica, cultura generale e ragionamento logico, biologia, fisica e matematica;
Gli orari. Si inizia alle ore 11.00 e alle 13.00 i candidati devono riconsegnare i fogli. Tempo previsto: due ore. Per gli studenti affetti da dislessia è concesso un tempo aggiuntivo pari al 30 per cento in più rispetto a quello definito per le prove di ammissione.
Il giorno. 6 settembre 2011

Architettura
Esame di ammissione unico per gli studenti comunitari, per gli studenti non comunitari e per gli studenti extracomunitari residenti all’estero. Il contenuto è identico sul territorio nazionale.
I quiz. Ottanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, di cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili. Gli argomenti previsti sono: cultura generale e ragionamento logico; storia, disegno e rappresentazione; matematica e fisica. Nello specifico: trentadue quesiti di cultura generale e ragionamento logico, diciannove di storia, sedici di disegno e rappresentazione e tredici di matematica e fisica.
La valutazione. Per essere introdotti in graduatoria bisogna aver ottenuto al test d’ingresso almeno 20 punti. In caso di parità prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di cultura generale e ragionamento logico, storia, disegno e rappresentazione, matematica e fisica; in caso di ulteriore parità, prevale la votazione dell’esame di Maturità. L’ultimo criterio preso in considerazione sarà l’età anagrafica dello studente. Il candidato più giovane avrà la priorità nell’accesso alla facoltà.
Gli orari. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11.00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di due ore e quindici minuti. Per gli studenti affetti da dislessia è concesso un tempo aggiuntivo pari al 30 per cento in più rispetto a quello definito per le prove di ammissione.
Il giorno. 7 settembre 2011

Professioni sanitarie
Per l’accesso ai corsi di laurea delle professioni sanitarie, la prova di ammissione è predisposta da ciascuna università ed è identica per l’accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso ciascun ateneo. Lo studente può indicare nella domanda di ammissione fino ad un massimo di tre corsi a cui vorrebbe accedere.
I quiz. Per l’ammissione ai corsi è richiesto il possesso di una cultura generale, con particolari attinenze all’ambito letterario, storico- filosofico, sociale ed istituzionale, nonché della capacità di analisi su testi scritti di vario genere e da attitudini al ragionamento logico-matematico. Le aree di riferimento sono: Cultura generale e ragionamento logico; Biologia; Chimica; Fisica e Matematica.
La valutazione. Per essere introdotti in graduatoria bisogna aver ottenuto al test d’ingresso almeno 20 punti. In caso di parità di voti, prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di cultura generale e ragionamento logico, biologia, chimica, fisica e matematica.
Gli orari. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11.00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di due ore. Per gli studenti affetti da dislessia è concesso un tempo aggiuntivo pari al 30 per cento in più rispetto a quello definito per le prove di ammissione.
Il giorno. 8 settembre 2011

Criteri generali di valutazione
Per la valutazione delle prove si tiene conto dei seguenti criteri:
1 punto per ogni risposta esatta;
meno 0,25 punti per ogni risposta sbagliata;
0 punti per ogni risposta non data.

Leggi anche:

Lauree professionalizzanti, Fedeli firma il decret... Lauree professionalizzanti al via. La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha infatti firmato il decreto che dà ...
Polemiche sui test: ci vuole una legge Nemmeno il 2009 ha salvato la reputazione dei test per accedere all’università. Questa mattina hanno dato il via le facoltà di Medicina e Chirurgia ch...
Test ingresso medicina 2016: i consigli dell’... Ci siamo. Domani mattina ci sarà il solito assalto al test di ingresso alla facoltà di Medicina. Sono previsti più di 60 mila concorrenti per 8817 pos...
Università, Udu: “Vogliamo risposte sui tagl... “I tagli al diritto allo studio non hanno ancora trovato alcuna risposta”. Lo affermano in una nota le liste di sinistra, che si dicono comunque soddi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1