Banca d’Italia apre a laureati, geometri e periti tecnici

agosto 1st, 2012

C’è tempo fino al 23 agosto per candidarsi ai nuovi concorsi di Banca d’Italia. L’Istituto sta cercando cinque coadiutori e cinque assistenti tecnici da assumere al suo interno. Per i coadiutori è fondamentale essere laureati e avere un orientamento nel campo della progettazione edile, architettonica, impiantistica e di sicurezza e avere un’età non superiore ai 40 anni.

5 coadiutori tecnici. Per i due coadiutori tecnici, con orientamento nel campo edile, è richiesta la laurea specialistica/magistrale, conseguita con una votazione non inferiore a 105/110 o 96/100, in una delle classi di laurea richieste per la rispettiva abilitazione. Oppure la Banca richiede il diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con una votazione non inferiore a 105/110 o 96/100. I laureati dovranno inoltre essere abilitati alla professione di ingegnere civile e ambientale o di architetto. Per ulteriori informazioni sulle caratteristiche richieste clicca qui per scaricare il bando.

5 assistenti tecnici. Gli assistenti saranno, invece, inseriti all’interno di attività di progettazione, ristrutturazione e manutenzione del patrimonio immobiliare. A 3 assistenti tecnici è richiesta esperienza nel campo edile e il diploma di geometra o perito tecnico industriale con indirizzo “edilizia” o il diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale equipollente conseguito con una votazione di almeno 80/100 o 48/60 e l’iscrizione all’Albo dei geometri e geometri laureati. Per gli altri assistenti è richiesta invece esperienza nel campo dell’impiantistica di sicurezza e la conoscenza delle connesse tecnologie informatiche (diploma di perito tecnico industriale). Clicca qui per scaricare il bando.

Per ulteriori informazioni www.bancaditalia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1