Scavi di Pompei, bandi per 57 posti di lavoro

luglio 1st, 2014

scavi di pompei

57 posti di lavoro agli scavi archeologici e al museo di Pompei. Sono stati pubblicati i bandi rivolti a diplomati e laureati. La società di riferimento è l’Ales – Arte Lavoro e Servizi SPA, società in house del MIBACT, che ha l’incarico di supportare il Ministero nella conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale a Pompei.

La società ha pubblicato 13 bandi finalizzati al reclutamento di 57 candidati. L’esperienza varia in base ai ruoli richiesti. Il contratto di lavoro è a tempo determinato. La selezione avverrà tramite delle prove scritte e test tecnici a risposta multipla, con colloqui conoscitivi a carattere tecnico-motivazionale.

Possono partecipare ai concorsi i candidati di cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea. E’ fondamentale, inoltre,  non essere stati destituiti o dichiarati decaduti da un pubblico impiego.

ECCO TUTTI I POSTI A CONCORSO

– n. 30 Addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza; n. 6 Addetti ufficio amministrativo gare e appalti; n. 1 Addetto Ufficio Contenzioso. n. 1 Assistente ESPI; n. 2 Esperti area web; n. 3 Fabbri – Manutentori cancelli; n. 2 Geometri per monitoraggio stato avanzamento lavori; n. 3 Operatori amministrativi per rendicontazioni amministrative; n. 1 Operatore ESPI; n. 3 Operatori Ufficio Contenzioso; n. 1 Responsabile Gestione Operativa; n. 1 Supervisor; n. 3 Tecnici informatici.

La domanda di partecipazione, comunque, va inviata entro l’11 luglio 2014. Per leggere i bandi e avere altre informazioni è possibile candidarsi sul portale ufficiale dell’azienda, alla sezione  Lavorare in Ales .

 

LEGGI ANCHE:

Bruxelles chiama i tirocinanti, 700 posti e 1000 euro al mese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1