Parla Renzi: “Dopo la riforma della scuola tocca all’Università”

febbraio 18th, 2015
Parla Renzi: “Dopo la riforma della scuola tocca all’Università”
News
1

“Dopo la scuola toccherà all’Università: solo così possiamo tornare ad essere il Paese in cui tutto è ancora possibile”. Il premier Matteo Renzi ha parlato al Politecnico di Torino, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico.

Tanti i temi di dibattito su cui il primo ministro italiano ha voluto dire la sua, in primo luogo il rilancio del sistema universitario: “Dalla qualità dell’Università è nata larga parte dell’innovazione del nostro Paese. Abbiamo deciso, insieme a Stefano Paleari, che questo sarà l’anno costituente per l’Università del nostro Paese L’Italia deve diventare il Paese in cui tutto è ancora possibile”.

“Bisogna ripartire dall’Università, dalla scuola e dal capitale umano – ha aggiunto Renzi. L’Italia è il Paese che più di ogni altro può vivere avvantaggiato dalle nuove dinamiche internazionali”.

Renzi si è poi soffermato sulla riforma della scuola, in dirittura d’arrivo: “Il Paese viene salvato da un gigantesco investimento dopo la catastrofe educativa degli ultimi anni. In queste ore stiamo chiudendo il pacchetto sulla scuola: dopo, poi, ci concentreremo sull’Università”.

Un accenno anche sulla questione della meritocrazia: “Ci sono Università di serie A e di serie B in Italia: è antidemocratico pensare ad un principio di uguaglianza. Le Università devono stare sul mercato” – ha detto Renzi.

In conclusione l’auspicio di una semplificazione generale del sistema: “Saremo credibili se riusciremo a rendere questo Paese migliore non solo per le Università, ma per l’intero sistema della PA. Non si può gestire l’Università come fosse un comune di 500 abitanti. L’Università è parte del rilancio di questo Paese”.

Raffaele Nappi

 

One Comment

  1. Vale says:

    Togliamo gli esami di stato post laurea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1