Roma, dentro il liceo Virgilio occupato: “Protestiamo contro le riforme di Renzi”

novembre 30th, 2015
Roma, dentro il liceo Virgilio occupato: “Protestiamo contro le riforme di Renzi”
Scuola
0
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email 0 Filament.io 0 Flares ×

Scuola, ci risiamo. Con l’avvicinarsi di Dicembre partono i primi movimenti nelle scuole italiane, tra occupazioni ed autogestioni. A Roma il primo caso si è registrato al Virgilio, in via Giulia, nel centro della Capitale. In duecento gli studenti che hanno trascorso la notte di giovedì tra corridoi, palestra e aule. Poi, nella mattinata di venerdì, sono arrivate le forze dell’ordine.

Appena cominciata l’occupazione del liceo di via Giulia, la preside Irene Baldriga è andata in commissariato e chiesto lo sgombero della scuola: “In un momento di allerta terrorismo come questo – ha detto il preside – appare del tutto irresponsabile la decisione di un gruppo di studenti di esporre una scuola come il Virgilio, situato a pochi passi da luoghi particolarmente sensibili e non a caso sorvegliati dalle forze dell’ordine”.

A prendere la distanze anche alcuni genitori, che hanno denunciato gli occupanti, definendo le loro azioni “solo una moda”. La polizia, intanto, ancora non si è vista. E gli studenti si preparano per un lungo tira e molla, allargando la protesta su un fronte nazionale: “L’occupazione  è anche per quello che succede fuori dal Virgilio: contro le riforme di Renzi, dal Jobs Act alla Buona scuola alla guerra con le armi vendute dall’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 StumbleUpon 0 Pin It Share 0 Email 0 Filament.io 0 Flares ×