Come affrontare i test d’ingresso

gennaio 17th, 2016
Come affrontare i test d’ingresso
News
0

Apprendere a gestire l’emotività è un elemento vincente per rafforzare le nostre potenzialità. L’ansia, entro un certo limite, costituisce il motore che attiva l’intuizione, la logica, la memoria, la “motivazione”, tenendo quindi attivo e vigile il sistema cerebrale. Vediamo dunque come affrontarla. Il primo elemento importante per la gestione dell’ansia è il controllo che si compone di tre modalità psicologiche importanti: il coping, il locus of control e la self efficacy.

Coping. Con questo termine si intende la modalità di risoluzione delle situazioni stressanti, ponendoci come rinunciatari o come attivi e propositivi. Quest’ultima posizione ci mette in grado di elaborare un vissuto di padronanza degli eventi cosi da influenzare in modo indiretto l’adozione di comportamenti proattivi all’apprendimento, e diretto nella gestione dello stress.

Self efficacy. L’auto-efficacia richiama al ragionamento per il quale, più le persone sono convinte di poter agire efficacemente, più elevati saranno gli scopi che si proporranno e maggiore sarà l’impegno e la perseveranza che metteranno nell’esecuzione delle azioni, anche di fronte alle difficoltà e ai fallimenti.

Locus of control. Letteralmente il “luogo di controllo”, si realizza, se si ritiene che la propria preparazione è determinata esclusivamente dai propri comportamenti, e quindi vi si porrà più attenzione. Le tue capacità, il supporto ideale. Esistono alcuni “strumenti” di gestione delle capacità di studio che potrebbero aiutarti contro il “mostro” dell’ansia. Per prima cosa è opportuno considerare che ogni persona ha i suoi ritmi l’importante è imparare a conoscere i propri. C’è chi, ad esempio, si trova bene ad organizzare le pagine da studiare giorno per giorno, o chi riesce a concentrarsi solo nell’ultimo mese prima dell’esame. È importante riuscire a sfruttare a proprio vantaggio le consapevolezze che con gli anni abbiamo maturato sulle nostre personali modalità. Dopo avere fatto un breve resoconto delle tue capacità di studio dovrai cercare, se non l’hai già fatto, il materiale su cui studiare. Si consiglia di riaprire i libri di scuola ed esercitarsi con i test degli anni passati, soprattutto sulla logica e gli argomenti di cultura generale. Risulterà preziosa la lettura quotidiana del giornale o comunque una ricerca sugli eventi più importanti dell’ultimo anno.

Il giorno della prova sarà opportuno arrivare avendo già capito come vanno riempite le caselle di risposta, per sfruttare al meglio il tempo a tua disposizione; non perdere tempo su un quiz se non conosci la risposta e passa subito a quello successivo; domina la paura! Attenzione a non farti demoralizzare dai commenti negativi sulle domande emessi dai compagni di banco. La concentrazione e la fiducia nelle proprie capacità, specialmente nei quiz di logica, è un fattore determinante. Utilizza tutto il tempo a disposizione e non consegnare la scheda fino
all’ultimo minuto. Non considerare l’eventuale fallimento alla prova una sconfitta ma un tappa importante del primo passo dopo la scuola. Avrai sperimentato il “senso di responsabilità” nel perseverare un obiettivo.
 

 

 

L’ACCESSO AI CORSI DI LAUREA

COME AFFRONTARE I TEST D’INGRESSO

L’ABC DELLE MATRICOLE

IL DECALOGO DELLE MATRICOLE

TUTTI I SEGRETI PER SUPERARE UN ESAME

COME FUNZIONANO STAGE E TIROCINI

NON SOLO ESAMI: LA VITA IN ATENEO

 

 

 

Leggi anche:

Crui, propositi per il nuovo anno Alla vigilia del nuovo anno accademico la Crui, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, ha approvato ieri (all'unanimità) un documento progr...
Arte e droghe leggere all’Università L'Università di Sassari si apre al dialogo e al confronto su un tema controverso e, al tempo stesso, parte integrante della società. Per l'intero anno...
Facebook under 13. E’ polemica Come si poteva pensare di tenere i più piccoli lontani da Facebook? Deve pur esserci il modo di garantire anche a loro unprofilo Zuckerberg ci stava r...
Dal pianeta rosso il primo messaggio umano Per la prima volta nella storia una voce umana è stata ricevuta da Marte sulla Terra. Non si tratta di marziani ma dell'amministratore capo della ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1