Concetto e ruolo dello sport nel panorama culturale contemporaneo

marzo 11th, 2017
Concetto e ruolo dello sport nel panorama culturale contemporaneo
sport
0

Bisogna fare una premessa importante, prima ancora di parlare nello specifico dello sport, è necessario sottolineare che la stessa categoria di tempo libero sta cambiando la sua natura , perché non rappresenta più una dimensione marginale rispetto alle altre attività dei soggetti. Oggi, il tempo libero è carico di significati per l’esperienza individuale ed è vissuto come un tempo “emergente”, una risorsa da sfruttare sia per l’identità che per la socialità dei soggetti.

Il tempo libero disegna un nuovo modo di vivere lo spazio e produce inedite domande di beni, molti dei quali di natura relazionale. In linea di massima, tre sono gli specifici ambiti delle attività del tempo libero: i viaggi brevi o lunghi; forme di svago di vario tipo dal cinema allo shopping in cui, comunque, prevale l’aspetto conviviale/relazionale; lo sport inteso come pratica e come spettacolo.

Un secondo rilievo preliminare da fare a proposito dello sport è che esso viene praticato, secondo gli ultimi dati su campione rappresentativo dell’universo giovanile  italiano (dai 15 anni ai 34 anni) dal 53% dei giovani, e questa percentuale sale al 56,6% se si considerano solo i giovani dai 15 ai 24 anni. La fascia di età dai 30 ai 34 anni ha una percentuale del 42%  di praticanti regolari. Le differenze  negative – un 13% in meno rispetto ai dati generali – riguardano le donne. In termini geografici la distribuzione delle percentuali è la seguente: al Nord praticano sport il 62,9% della popolazione giovanile; al Centro il 60,7%; Sud e Isole il 41%. Inoltre, bisogna sottolineare che i dati dimostrano che fanno meno sport chi non lavora e chi non studia, mentre la percentuale aumenta esponenzialmente per gli studenti. In ogni caso per tutti prevale la motivazione del divertimento e meno quella dell’agonismo.

Lo sport non è solo l’insieme di giochi e competizioni, ma un fenomeno socio-culturale rilevante, infatti nell’arco di due secoli, esso è diventato una vera istituzione sociale che ha acquistato rilevanza sotto molti profili socio-individuali.

Paolo Massimo Campogrande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1