Indire Concorsi 2017: selezioni in corso

aprile 21st, 2017
Indire Concorsi 2017: selezioni in corso
OPPORTUNITA'
0

Aperti nuovi concorsi per lavorare presso l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa.

Sono stati pubblicati nuovi bandi per Diplomati e Docenti. Di seguito vi presentiamo le selezioni attive e come partecipare ai concorsi Indire.

Durante l’anno, l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa indice concorsi per reclutare personale. Generalmente i bandi Indire sono finalizzati all’individuazione di candidati idonei per il conferimento di incarichi di collaborazione, nell’ambito di vari progetti e attività dell’ente.

In questo periodo, ad esempio, l’Indire ha aperto due selezioni pubbliche per Diplomati, da impiegare come collaboratori per le attività dell’Unità nazionale eTwinning, e per Insegnanti di musica. Il primo bando prevede una selezione per titoli e colloquio, mentre il secondo una selezione comparativa per titoli ed esperienze professionali.

Il concorso Indire è finalizzato alla formazione di una graduatoria da cui attingere per conferire eventuali incarichi di lavoro nell’ambito delle attività dell’Unità nazionale eTwinning. Quest’ultima fa parte del Programma Erasmus+ 2014 – 2020 e, attraverso un’apposita piattaforma web, permette ai Docenti di conoscersi e collaborare, sfruttando le nuove tecnologie dell’informazione e comunicazione (TIC).

Ai candidati selezionati potranno essere affidate collaborazioni coordinate e continuative, o autonome, con funzioni di ausilio, prevalentemente presso la sede centrale dell’Istituto, situata a Firenze. Gli incarichi professionali decorreranno dal momento del conferimento fino al 31 dicembre 2018. La retribuzione prevista è pari a 25mila Euro lordi l’anno, a cui va aggiunto anche un rimborso spese di 1.000 Euro.
Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice secondo l’apposito modello allegato al bando e complete della documentazione richiesta dallo stesso, devono essere presentate, entro il 21 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1