Test Medicina, i consigli della prof per affrontare la prova

agosto 30th, 2017
Test Medicina, i consigli della prof per affrontare la prova
Università
0

Siamo agli sgoccioli. Martedì 5 settembre alle 11.00 ci sarà l’assalto al test di ingresso alla facoltà di Medicina. Sono previsti più di 66,907 candidati per 9100 posti disponibili. Le probabilità di ingresso di quest’anno sono minori rispetto il test 2016 dove il rapporto era di 1 su 6, diventato, visto l’accresciuto numero di domande, 1 su 7.
La Prof.ssa Fatima Longo, Coordinatrice del Progetto Orientamento in Retedell’Università La Sapienza di Roma ne ha preparati tanti di ragazzi, diverse migliaia. Sarà con noi per la correzione in diretta martedì pomeriggio su Corriereuniv.it e sulla nostra pagina facebook. Ecco i suoi consigli per affrontare al meglio questa importante prova. 

“Leggete attentamente le domande e cominciare per chi ha fatto lo scientifico da matematica e fisica, chi ha fatto il classico ed il linguistico e si sente meno forte in queste discipline può cominciare da biologia e chimica, lascerei la logica in un secondo momento perché a volte ci sono testi molto lunghi che fanno perdere tempo. Il mio consiglio è leggete le prove facendo quelli di cui siete sicuri dopodiché contateli. 

Non fate testa o croce, non tirate le risposte a caso, ci sono forti penalità: non solo il punteggio di 1,5 che non viene dato ma anche il punteggio sottratto, quindi diventano quasi 2 punti in meno! E spesso quelle di logica traggono in inganno.

Durante la prova avrete un fascicolo con i quesiti ed un foglio con il lettore ottico per inserire le risposte. Spesso con la fretta, lo stress e la confusione il foglio viene riempito male e basta una risposta nella casella errata per farvi slittare tutte le successive. Aiutatevi con un righello o con il foglio stesso. Controllate al termine che ogni risposta corrisponda.”

ORARI
Il test durerà 100 minuti e inizierà alle ore 11.00 in tutta Italia, ma i candidati sono convocati qualche ora prima proprio per permettere alle commissioni di svolgere le procedure di identificazione.

COSA PORTARE
Prima di recarsi presso la sede del test occorre essere sicuri di avere con sé tutti i documenti necessari per poter svolgere la prova. Ogni candidato, infatti, dovrà affrontare una procedura d’identificazione, e per questo motivo dovrete portare con voi i seguenti documenti:
– un documento d’identità in corso di validità (carta d’identità, patente o passaporto), meglio se quello indicato in fase d’iscrizione al test
– la ricevuta di iscrizione online sul portale Universitaly
– la ricevuta di pagamento della tassa d’iscrizione al test
– i candidati non comunitari devono presentare anche il permesso di soggiorno o il visto d’ingresso in Italia.

PUNTEGGIO
Per la valutazione delle prove sono attribuiti al massimo novanta (90) punti, tenendo conto dei seguenti criteri:
– 1,5 punti per ogni risposta esatta
– meno 0,4 punti per ogni risposta errata
– 0 punti per ogni risposta omessa

Leggi anche:

La rassegna stampa di mercoledì 6 settembre Ecco gli articoli selezionati da Corriereuniv.it sulla stampa di oggi: Il Sole 24 Ore - FUORI DALLA SCUOLA, FUORI DAL LAVORO Giorno/Resto/Nazio...
La rassegna stampa di lunedì 6 novembre Ecco gli articoli selezionati da Corriereuniv.it sulla stampa di oggi:   Il Sole 24 Ore - ERASMUS PLUS, DAL PIU' SPAZIO AGLI STAGE &nb...
“Venduti i test di Medicina”, indagati... I soldi comprano tutto? Sicuramente un test di Medicina. Questo è quello su cui sta indagando la Procura napoletana dopo che uno degli aspiranti medic...
La rassegna stampa di giovedì 16 novembre Ecco gli articoli selezionati da Corriereuniv.it sulla stampa di oggi:  La Stampa - "L'OMOSESSUALITA' TRATTATA COME PATOLOGIA" POLEMICA SUL TE...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1