L’altro lato della Germania – La cittadina di Alfeld

novembre 18th, 2017
L’altro lato della Germania – La cittadina di Alfeld
ErasmusStories
0

Una delle destinazioni che, contrariamente a quanto ci si può aspettare, lascia piacevolmente stupiti per la bellezza dei suoi paesi e paesaggi è la Germania. Per tanti questa nazione finisce con l’essere esclusivamente sinonimo di Oktoberfest e birra economica, mentre in realtà il patrimonio storico e artistico che offre è tra i più suggestivi d’Europa.

Il miglior modo per ‘entrare in intimità’ con la Germania è sicuramente quello di mettere da parte gli itinerari più famosi e fare un giro in uno dei tanti paesini e cittadine che costellano tutto il territorio, scoprendo così paesaggi, castelli e borghi che con il loro fascino e la loro tipica architettura medioevale e barocca riescono a rapire lo spettatore catapultandolo in una sorta di romanzo cavalleresco.

Durante i miei primi trenta giorni qui ad Hannover ho avuto il piacere di visitare, insieme al mio amico Fabio (che a dispetto del nome è un vero tedesco), la cittadina di Alfeld. Alfeld è una piccola città della Bassa Sassonia situata sul fiume Leine, è parte della regione metropolitana Hannover-Braunschweig-Göttingen-Wolfsburg e, nonostante con i suoi 20.000 c.a. abitanti sia la seconda città più grande nel distretto di Hildesheim, ha quella tranquillità e quel fascino caratteristici dei vecchi paesini di montagna.

La città è immersa nel verde e regala, durante tutto l’anno, panorami suggestivi e con un che di fiabesco; non è un caso che io utilizzi l’aggettivo ‘fiabesco’, infatti, secondo una leggenda tedesca, sembra che la favola di “Biancaneve e i sette nani” sia ambientata proprio nelle foreste che circondano Alfeld. Allo stesso distretto della città appartengono le c.d. “Die 7 berge”, ovvero “Le 7 montagne”, montagne dalle quali in passato, dai minatori tedeschi, venivano estratti minerali e che oggi sono ricche di rigogliosa vegetazione. Purtroppo, al contrario di quanto si dice, non hanno nulla a che vedere con quelle di cui parlano i famosi fratelli scrittori, Jacob Ludwig Karl e Wilhelm Karl Grimm, nelle loro storie.

Le strutture più importanti ed interessanti da poter visitare ad Alfeld sono: Il Municipio, con la sua torre ottagonale in stile gotico, ricostruito secondo i canoni rinascimentali nel 1586; La Chiesa di San Nicola, nella quale è conservata una splendida ‘croce trionfale’ risalente al XIII secolo; Il Fillerturm, una torre di guardia risalente al XIV secolo, l’unica superstite delle tante fortificazioni medievali che sorgevano nella città; Le Officine Fagus del 1911, un interessante esempio di architettura moderna di Walter Gropius, dichiarate monumento storico agli inizi del nostro secolo ed ora parte del Patrimonio dell’Umanità e dell’Unesco.

Valerio Carresi 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche:

Università e Ricerca si mobilitano: in piazza cont...   Contro i tagli all’università e alla ricerca, contro la spending review e contro un futuro deciso da una crocetta. Per dire no a tutto quest...
La Sapienza apre le porte ai suoi futuri studenti L’accoglienza del primo Ateneo romano è stata ben organizzata: tutte le Facoltà si sono presentate e messe a disposizione degli studenti interessati, ...
Università da amministrare Da un certo punto di vista sono i ragionieri dell’università. Sono loro che compilano i bilanci, fanno i conti e cercano di stiracchiare la coperta ch...
Mobilità Erasmus alla Parthenope Alla Parthenope gli studenti delle facoltà di Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze e Tecnologie e Scienze Motorie hanno tempo fino alle ore 1...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1