Un’operazione unica al mondo: salvato il pancreas di un ragazzo 19enne

luglio 4th, 2018
Un’operazione unica al mondo: salvato il pancreas di un ragazzo 19enne
Ricerca
0

Un delicatissimo intervento che ha coinvolto 16 medici tra il Civile di Brescia e il San Raffaele di Milano e che alla fine ha permesso di salvare il pancreas di un giovane motociclista, di appena 19 anni, che rischiava di perdere per sempre le funzionalità dell’organo dopo un terribile incidente.

Un nuovo pancreas dentro al fegato: si potrebbe sintetizzare così l’esito della complicata operazione, che nel dettaglio si è conclusa con un auto-trapianto di beta cellule pancreatiche all’interno del tessuto epatico, che permetterà così di ricreare l’attività endrocrina perduta (e scongiurare il rischio di un diabete che ormai sembrava certo).

I chirurghi bresciani guidati da Guido Alberto Massimo Tiberio hanno proceduto all’asportazione laparoscopica di corpo e coda del pancreas, le parti dell’organo dove risiede il grosso delle cellule deputate alla produzione di insulina. In poche ore la parte di pancreas asportata arriva a Milano, trasferita nei laboratori dove si lavora all’isolamente o alla purificazione delle beta cellule.

Ci vuole una notte intera, ma le cosiddette “isole pancreatiche” il giorno successivo possono tornare a Brescia. E vengono immesse nel fegato del paziente: a tre settimane dall’incidente l’operazione è riuscita, e le cellule “trasferite” attecchiscono e riprendono a produrre insulina.

“L’intervento è il primo in Italia perché l’isolamento delle cellule beta in remoto era già stato eseguito su un soldato americano ferito in guerra e operato al pancreas in Europa con cellule isolate a Miami – ha detto Lorenzo Piemonti, direttore del Dri del San Raffaele – ma è il primo al mondo considerando la combinazione tra tecnica mini-invasiva per l’asportazione del pancreas e isolamento delle cellule beta in remoto”.

(BresciaToday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1