Paura ad Aprilia, lancia molotov dentro la scuola: arrestato uno studente. Ipotesi bullismo

dicembre 20th, 2018
Paura ad Aprilia, lancia molotov dentro la scuola: arrestato uno studente. Ipotesi bullismo
Scuola
0

Lancia molotov dentro la scuola: arrestato un ex studente. Era stato bocciato.

Paura e tensione ad Aprilia questa mattina all’ingresso di scuola al Rosselli. Un ragazzo – uno studente quindicenne, ripetente – ha urlato improvvisamente secondo alcuni testimoni di voler far esplodere una bomba e ha poi lanciato tre bottiglie incendiarie all’interno dell’istituto. In quel momento si sono vissuti momento di panico e si è creato un fuggi fuggi generale.

Il 15enne, del secondo anno, ripetente, vestito con una mimetica, ha atteso l’arrivo dei compagni di scuola e attorno alle 8.20 ha lanciato 3 molotov, costruite artigianalmente con delle bottiglie di vino riempite con liquido infiammabile.

L’episodio si é verificato nel laboratorio di chimica al secondo piano. Per fortuna nessuno è rimasto ferito. Si è creato però molto panico, poi un fuggi fuggi tra gli altri studenti e un principio d’incendio risolto in pochi istanti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fermato il ragazzo portandolo in caserma in via Tiberio. Non è ancora chiaro il motivo per cui abbia deciso di creare il panico nella scuola.

Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori una probabile vendetta per alcuni screzi tra compagni. Sembra che gli episodi si siano ripetuti nel tempo creando tensioni tra alcuni ragazzi. Forse l’autore del gesto potrebbe aver reagito in questa maniera assolutamente inaspettata a pesanti conflitti con alcuni compagni. L’ipotesi è che dietro l’episodio possa esserci un caso di bullismo, gli investigatori stanno approfondendo per chiarire esattamente quali contrasti siano avvenuti in passato e con chi.

In via Carroceto sono intervenuti anche il 118, i vigili del fuoco e la Polizia Locale. La scuola è stata fatta evacuare immediatamente per precauzione, poi i carabinieri e i vigili del fuoco hanno eseguito un sopralluogo per capire se ci potessero essere altri pericoli per i ragazzi. L’ingresso all’istituto è stato blindato. La dirigente scolastica Viviana Bombonati ha incontrato le forze dell’ordine e l’assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Aprilia Elvis Martino. E’ stata emessa quindi una circolare per permettere a tutti gli studenti di tornare a casa. In tanti sono quindi andati via nel corso della mattinata, altri hanno atteso nella palestra del Rosselli.

Sul posto il colonnello Gabriele Vitagliano – comandante provinciale dei carabinieri di Latina: «Le esplosioni si sono avvertite chiaramente, hanno generato preoccupazione tra i ragazzi. Il 15enne aveva preparato 4 molotov, ne ha lanciate solo 3. I danni sono contenuti. Non ci sono feriti e non ci sono altre persone coinvolte. Il ragazzo studia al Rosselli, ma stiamo approfondendo ancora i motivi del gesto».

«Cercheremo di capire cosa sia accaduto e perché – commenta l’assessore Martino – è il caso di andare nel profondo di questa vicenda e capire cosa abbia generato questo folle gesto. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma la paura è stata davvero tanta. Le forze dell’ordine hanno agito con tempestività e di questo li ringrazio». «É avvenuto tutto in pochissimi istanti e la paura è stata tanta – commenta il rappresentante d’istituto del Rosselli Alessio Polo – Ma la situazione presto è apparsa sotto controllo».

Il Messaggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1