Violenza a scuola, bullo rimproverato pesta a sangue l’insegnante

dicembre 17th, 2018
Violenza a scuola, bullo rimproverato pesta a sangue l’insegnante
Scuola
0

Ancora violenza in un edificio scolastico: il bullo, rimproverato perché stava vessando un compagno più piccolo, si è rivoltato verso il docente e lo ha tempestato di pugni

Arriva da Còmiso (Ragusa) la notizia dell’ennesimo episodio di violenza avvenuto fra le mura di un edificio scolastico.

Ancora una volta ad essere preso di mira è stato un insegnante, brutalmente pestato da uno degli studenti dell’istituto.

Il fatto, avvenuto lo scorso 4 dicembre, è stato riportato dai quotidiani locali soltanto nella giornata odierna, ma permane ancora un certo riserbo.

Secondo quanto ricostruito sino ad ora, a rendersi autore della violenza è un ragazzo di 18 anni. Un vero e proprio bullo che, prima di rivolgere la sua furia verso l’insegnante, stava vessando un compagno più piccolo, aggredito dopo la fine delle lezioni.

Il docente, notato il trambusto, è subito intervenuto in difesa del ragazzino, rimproverando il 18enne ed intimandogli di recarsi immediatamente insieme a lui dal preside.

“Ma tu chi sei?” ha sbottato il violento, come riportato da “La Sicilia”, per poi tacere e seguire il professore senza dare più alcun cenno di ribellione. Una calma apparente, tuttavia. Il pensiero di essere già nei guai non ha sfiorato minimante l’adolescente, che ad un certo punto ha attaccato l’insegnante, sferrandogli un pugno. Dopo avere incassato il primo colpo improvviso, il docente è stato investito da una vera e propria raffica di pugni sferrati alla testa.

Immediato l’intervento di un collega della vittima, che ha cercato di fermare e di allontanare il 18enne. Quest’ultimo, ormai in preda alla furia, ha attaccato anche il secondo professore, continuando a lanciare pesanti minacce.

In breve sono sopraggiunti altri tre insegnanti e lo stesso dirigente scolastico, e finalmente è stato riportato l’ordine. Ma una simile violenza, ripresa fra l’altro dalle telecamere di sorveglianza presenti nell’edificio, ha lasciato tutti (professori e corpo studentesco) letteralmente allibiti.

L’insegnante aggredito, che stava perdendo sangue dalla testa, è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale “Regina Margherita”. Per lui sette giorni di prognosi.

Il 18enne, espulso dalla scuola, è stato inoltre denunciato alle forze dell’ordine, ora in possesso delle immagini video che attestano l’intera vicenda.

il Giornale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1