Pollica: la dirigente interrompe la recita degli studenti, genitori abbandonano la scuola

gennaio 14th, 2019
Pollica: la dirigente interrompe la recita degli studenti, genitori abbandonano la scuola
Scuola
0

“Gli studenti sono tornati a casa arrabbiati e mortificati”

Il tempo a disposizione è poco, la dirigente scolastica interrompe la recita dei piccoli studenti e scoppia la polemica. E’ accaduto sabato scorso durante l’open day dell’istituto comprensivo “Patroni” di Pollica.

Doveva essere una giornata per accogliere ed orientare bambini e famiglie, favorendo le nuove iscrizioni. Tutto è filato liscio fin quando non è arrivato il momento dell’esibizione degli studenti del plesso di San Mauro Cilento. Questi avrebbero dovuto mettere in scena un lavoro sulla Prima Guerra Mondiale realizzato in occasione del centenario dalla fine del conflitto. L’esibizione, però, non è stata completata perché, denunciano i genitori dei piccoli studenti, la dirigente scolastica Gabriella Russo è intervenuta per interromperla. Motivo? I tempi ristretti.

Una decisione che ha innescato vivaci polemiche con Roberto Volpe, rappresentante dei genitori, intervenuto pubblicamente per contestare una decisione che, a suo dire, “mortificava il lavoro, prima degli insegnanti, e poi dei bambini, tanto più perché si era nei tempi assegnati”. A quel punto Volpe, come altri genitori dei bambini della scuola primaria di San Mauro ha deciso di lasciare la manifestazione. “Non so se la scelta è stata esagerata – spiega Volpe – ma sicuramente si tratta di una protesta forte per non vanificare il lavoro di insegnanti e bambini e per non aver dato spazio ad un messaggio in ricordo dei grandi sacrifici, anche umani, dei nostri nonni”.

La polemica non è finita qui. Appresa la notizia diversi cittadini di San Mauro Cilento hanno manifestato il loro malcontento per l’accaduto, arrivando a farne una “guerra” di campanile. C’è chi sottolinea che il paese è “stanco di subire” e di essere messo in secondo piano rispetto ad altri, chi propone di non iscrivere i propri figli alla scuola media di Pollica. “I bambini sono tornati a casa arrabbiati e mortificati” dice una mamma ed ora in molti chiedono che venga data loro la possibilità agli studenti del “Patroni” di mettere nuovamente in scena lo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1