STARTUP, APP ANTIVIOLENZA E PENSIONI: IL SECONDO GIORNO DI ORIENTASUD ALL’INSEGNA DEL SOCIALE

novembre 6th, 2019
STARTUP, APP ANTIVIOLENZA E PENSIONI: IL SECONDO GIORNO DI ORIENTASUD ALL’INSEGNA DEL SOCIALE
Attualità
0

Startup e startupper di successo, idee innovative ma anche la necessità di dare ai giovani le conoscenze necessarie, le competenze e gli strumenti per costruire il proprio futuro. Sono stati questi alcuni dei temi al centro della seconda giornata di Orientasud, la manifestazione dedicata all’orientamento universitario, alla formazione e al lavoro, che si sta svolgendo alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Ha suscitato grande interesse il workshop che aveva come punto focale quello di trasformare le competenze acquisite in ambito scolastico e universitario in un’idea imprenditoriale di successo attraverso la creazione di una startup. A raccontare le proprie storie e idee sono stati i ragazzi dell’Apple Developer Academy dell’Università Federico II di Napoli che hanno spiegato con esempi reali e concreti come una buona idea possa trasformarsi in un’opportunità di lavoro, creando anche un servizio che prima non c’era.

Tre le app, create dai ragazzi che hanno frequentato negli scorsi anni l’Academy, una ha l’ambizioso obiettivo di cercare di mettere un freno all’escalation di violenze che vedono come protagoniste le donne con l’idea di trasformare il proprio telefono cellulare sia in un deterrente per i malintenzionati, sia di trasmettere in tempo reale ad una serie di contatti predefiniti l’allarme su una situazione di eventuale pericolo. E se un’altra delle app presentate durante il worshop ha uno scopo prettamente ludico (trasformare in digitale i più famosi e storici giochi da tavolo), l’ultima presentazione ha riguardato un tema più prettamente sociale con la creazione di un’app in grado di aiutare le persone con difficoltà uditive a vivere la propria quotidianità in assoluta sicurezza e tranquillità.

A Orientasud però il futuro significa anche consapevolezza del presente. Per questo nello stand del Ministero del Laovro e delle Politiche sociali, Mario Padula, presidente COVIP (la Commissione di vigilanza sui fondi pensione) ha spiegato ai giovani di Orientasud come funziona il nostro sistema pensionistico e quanto sia importante – anche per loro – conoscerne le caratteristiche e peculiarità. “Quello delle pensioni è un tema di grande attualità, perché si confronta ogni giorno con i cambiamenti che stanno attraversando il nostro Paese, dal calo demografico all’aumento dei lavoratori non attivi – ha spiegato – In questo contesto anche i sistemi pensionistici sono profondamente cambiati. Ed è per questa ragione che i giovani dovrebbero guardare a questa realtà con grande interesse ancor prima di intraprendere il proprio percorso lavorativo”.

Conclusa la seconda giornata, Orientasud riaprirà i battenti domani giovedì 7 novembre con la terza e ultima tappa. Tra gli eventi più importanti da segnalare sicuramente l’incontro tra l’assessore regionale al Lavoro e alla risorse umane, Sonia Palmeri e i giovani che parteciperanno alla manifestazione e la consegna del premio “Città e Lavoro: le mie idee” che a causa de maltempo dei giorni scorsi martedì era stato rinviato a domani per permettere alle tantissime scuole che vi hanno preso parte di partecipare alla cerimonia conclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1