Geologi modenesi, due iscrizioni gratis

24 Agosto, 2009

geologia.gifUn incentivo concreto per promuovere le immatricolazioni: il rimborso completo delle tasse universitarie alle due migliori matricole iscritte al corso di laurea triennale in Scienze Geologiche dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Dipartimento di Scienze della Terra e l’Ordine dei Geologi dell’Emilia Romagna metteranno a disposizione una somma pari al 100% dei contributi universitari pagati dai due studenti più meritevoli.

Per accedere all’appannaggio, gli studenti iscritti nell’anno accademico 2009/2010 per la prima volta al primo anno della laurea triennale in Scienze Geologiche, dovranno conseguire entro la data del 25 settembre 2010 un numero non inferiore a 24 crediti formativi universitari, derivanti dal sostenimento di esami di profitto del proprio piano di studi. Il rimborso sarà subordinato all’acquisizione dei crediti formativi universitari ed all’iscrizione in corso.

Sono esclusi gli studenti che nella loro carriera hanno già avuto una precedente iscrizione universitaria e gli studenti beneficiari dell’esonero totale delle tasse e contributi universitari previsti dal bando benefici per il diritto allo studio universitario per l’anno accademico 2008/2009. Complessivamente saranno messi a disposizione 3.067,66 euro, corrispondenti a due rimborsi totali delle tasse di iscrizione del primo anno. Qualora dovessero rendersi disponibili ulteriori risorse, si procederà al rimborso a favore di altri idonei non assegnatari.

«Con questa iniziativa, volta ad arginare un’ingiustificata flessione nel numero di matricole iscritte ai corsi delle Scienze della Terra a livello nazionale – spiega Alessandro Gualtieri, presidente del corso di laurea in Scienze Geologiche – l’Ordine dei Geologi dell’Emilia Romagna ed il dipartimento di Scienze della Terra intendono incentivare le immatricolazioni al corso di laurea in Scienze Geologiche».

«In un momento storico – sottolinea il professore – di grande richiesta ed evoluzione della figura professionale del geologo, impegnato in prima persona, oltre che nella costruzione delle grandi opere pubbliche, a fronteggiare le sempre più frequenti emergenze e calamità che stanno devastando il territorio (terremoto Abruzzo, problema discariche, frane ad esempio) e a contribuire significativamente allo sviluppo della ricerca sui cambiamenti climatici, sulla sostenibilità delle risorse naturali e sulla individuazione di fonti di energia rinnovabili come quella geotermica».

Le domande vanno presentate entro lunedì 2 novembre 2009 alla Segreteria del Dipartimento di Scienze della Terra. Il bando ed il relativo regolamento per la fruizione delle borse di studio è pubblicato sul sito web del Dipartimento di Scienze della Terra.

Manuel Massimo

Comments are closed.

UA-37172975-1