LA CLASSIFICA – Le 20 note disciplinari più assurde della scuola italiana

15 Aprile, 2014

note disciplinari

C’è chi abbaia durante la lezione e chi torna dopo 20 minuti dal bagno dicendo di non trovarlo. C’è chi lancia penne e gomme contro i professori e chi spara un fumogeno dalla finestra dell’aula.Insomma, signore e signori, ecco a voi la classifica delle note disciplinari più folli della scuola italiana. A stilarla è il blog guamondi, che raccoglie tutte le imprese (negative) degli studenti.

 

Ecco a voi le 20 note disciplinari più bizzarre della scuola italiana:

1. “Non è possibile svolgere la lezione causa olezzo nauseabondo proveniente da luogo ignoto.”

2. “C.D. aizza i compagni a lanciare penne e gomme verso il sottoscritto.”

3. “A.C. bacia appassionatamente S.D. mentre S.F. fotografa l’idillio.”

4. “Per festeggiare la sufficienza in arte L.S. spara un fumogeno dalla finestra dell’aula.”

5. “A. parla in arabo in classe e non vuole dire il significato in italiano”

6. “C. disturba la lezione dando testate al muro.”

7. “L’alunno F.M. ritorna dal bagno dopo 20 minuti dicendo che non lo trovava.”

8. “R.F. non ha il materiale di musica e tenta di nascondersi agli occhi della docente. Sono delusa.”

9. “Invito i colleghi docenti della 3^F a fare una riflessione sulla condotta dei propri alunni. La mia è la seguente: Una classe allo sbando!”

10. “L’alunno D.L. giustifica l’assenza del **/**/**** per: Ha ceduto una diga in Puglia (siamo

in Lombardia)”

11. “L’alunno A.S. assente il 16/03/2008 motivo: Dovevo picchiare bene il mio cugino”

12. “S.L. nell’ora di inglese canta con le cuffiette, poi insulta l’insegnante e viene allontanato dalla classe. D.O. di risposta si mette a cantare.”

13. “L’alunno B.C. lancia bottigliette d’acqua vuote dalla finestra facendo starnuti finti per coprire il rumore”

14. “L’alunno L.T. rimane in bagno per mezz’ora. Al suo ritorno sostiene di aver aiutato un alunno di quinta che si era perso”

15. “L’alunno B.D. peregrina senza meta per la classe.”

16. “L’alunno M.D. giustifica l’assenza del **/11/2008 per: Raccolta olive”

17. “L’alunno G.P. messaggia con mia figlia in classe e chiede al sottoscritto se è libera questo pomeriggio.”

18. “L’alunno T.U. butta il proprio banco e la sedia del suo compagno fuori dalla classe per motivi ignoti.”

19. “L.F. giustifica l’assenza del 24/05/1999 per: Mi sto preparando, con largo anticipo, alla fine del mondo”

20. “D.L. ‘abbaia’ durante la lezione”

21. “metà della classe è assente, l’altra metà tenta di convincermi che gli assenti non sono mai esistiti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1