Cattedre Natta, divampa la polemica: favorite le discipline del ministro Giannini

25 Ottobre, 2016
Cattedre Natta, divampa la polemica: favorite le discipline del ministro Giannini
Attualità
1

Divampa la polemica sulle cinquecento cattedre cosiddette Natta (Nobel per la chimica) assegnate dal Governo con chiamata diretta, senza ricorrere agli abituali concorsi nazionali. In particolare il provvedimento che costerà 75 milioni di euro, prevederà, grazie ad una ridefinizione dei settori disciplinari che quasi il 5 per cento, 25 cattedre, verranno assegnate a glottologi, filosofi del linguaggio, linguisti.

Materia di studio di provenienza della ministra Giannini, che insegna all’università degli studi di Perugia e del suo capo dipartimento Marco Mancini , rettore dell’università degli studi di Viterbo la Tuscia per quindici anni, e da sempre impegnato in attività politica, anche attraverso la Crui(Conferenza dei rettori delle università italiane). manci2-260x260
Le 500 cattedre Natta stanno mettendo in allarme il mondo dei ricercatori: “rischiano di istituire un vero e proprio baronato di Stato” stigmatizzano dal sito Roars (Return on Academic ReSearch). Gli studiosi della nota rivista on line, vedono nella scelta del Governo un ritorno al passato, quando “scelte del genere furono compiute sotto il regime del fascismo”.

l’articolo del Roars.

One Comment

  1. FRancesca says:

    Certamente sarebbe convenienye per voi Accadimici Italiani ritirare il decreto delle Cattedre Natta, altrimenti come farete a continuare le vostre manovre sporche e subdole?
    Con che coraggio si può dire che Lunjberosta Italiana così come è indipendente, libera ed autonoma..L’Univerisya Italiana andrebbe ripulita dalle mentalità come queste che la stanno continuando a rovinare sotto gli occhi di tutti .. tutti lo sappiamo .. in università non si entra se sei bravo ma solo se conosci .. e come ci si permette di dire che va bene così!che ipocrisia .. vergogna.. ci vorrebbe una ventata di super cervelli con altre menti altre esperienze altre mentalità a dare
    Un rinnovo e un nuovo inizio all’Italia, perché è proprio dalla formazione Universitaria che nasce il futuro di una nazione .. e i BARONI e i raccomandati a CASA! Purtroppo e’ solo un utopia .. finché gente come voi rimangono in circolazione e appoggiati…Io personalmente rabbrividisco da tanta faccia tosta ..e la stampa che in qualche modo appoggia queste ideologie malate..ben vengano i super professori con grande esperienza all’estero porterebbero idee nuove 500 nuove teste che darebbero l’inizio a qualcosa di buono finalmente .. e costi quel che costi.. costate tanto ora voi che occupate I vostri posti senza nessun merito..

UA-37172975-1