Verso la Maturità, la prof.ssa Sara Negri del P.V. Marone di Avellino: “L’arte di ragionare fondamentale per l’esame”

4 Giugno, 2020
Verso la Maturità, la prof.ssa Sara Negri del P.V. Marone di Avellino: “L’arte di ragionare fondamentale per l’esame”
HomePage
0

Mancano meno di due settimane alla Maturità 2020. Mentre le scuole si stanno preparando ad accogliere gli oltre 460mila studenti che il 17 giugno dovranno sostenere la prova orale in presenza, ieri la ministra Lucia Azzolina ha firmato il provvedimento salvagente per tamponare i buchi dei presidenti di commissione esterni che mancano in molte regioni italiane.

L’ordinanza fornisce ai direttori degli uffici scolastici regionali lo strumento normativo per provvedere alle nomine d’ufficio, anche derogando all’ordinario requisito, per i docenti, di dieci anni di anzianità di ruolo. Inoltre possono essere accettate anche le domande di professori universitari di prima e seconda fascia, di docenti di ruolo presso le istituzioni Afam, di ricercatori di tipo A e B. Non solo, qualora l’ufficio scolastico regionale non riesca a completare gli elenchi, può ricorrere ad assegnare ai presidenti già nominati altre commissioni dello stesso istituto dove già svolgono il ruolo o di scuole vicine. Infine, in ultima istanza, i dirigenti degli Usr potranno passare agli ordini di servizio ai quali si può sottrarsi solo con un certificato medico. 

In questi giorni le scuole stanno lavorando per garantire ai propri alunni di poter sostenere la prova orale unica in piena sicurezza. E c’è chi ha persino firmato un’intesa procedurale con le parti sindacali: “Adeguandoci al piano della regione Campania Scuola sicura‘, abbiamo siglato un protocollo di sicurezza che limiterà al minimo i fattori di rischio durante il giorno dell’esame”, afferma la prof.ssa Sara Negri del liceo Publio Virgilio Marone di Avellino. “La nostra scuola ad una settimana dalla chiusura è riuscita a portare le classi online, fornendo ai nostri ragazzi tutti i dispositivi necessari per seguire le lezioni a distanza”. Uno strumento, quello della didattica a distanza, che ha convinto la docente. E non solo: “Benché non si possa sostituire alla relazione pedagogica in docenza, personalmente ho appreso tanti aspetti interessanti che porterò nella mia pratica didattica anche dopo l’emergenza”.

Una sfida superata a pieni voti, quella degli studenti di Avellino, risultati vincitori anche di una disputa virtuale con altre scuole proprio sull’utilità della didattica a distanza. “Anche da un punto di vista ecologico non dobbiamo dimenticare questa tipologia di insegnamento che potrà tornare utile nel post emergenza. – spiega la docente – I nostri studenti, benché all’inizio fossero intimoriti dalla novità, hanno impiegato poco ad abituarsi. E per questo non posso dimenticare il ruolo fondamentale che l’intero corpo docente e amministrativo ha avuto in questo frangente”. Nelle ultime settimane molti attori del sistema scolastico hanno spinto per una didattica in presenza a settembre. Lo ha ricordato ieri il presidente Conte nella conferenza stampa in cui ha annunciato la riapertura degli spostamenti tra regioni. Il governo, proprio nei giorni scorsi, ha dato ulteriori poteri ai sindaci per quanto riguarda l’edilizia scolastica – e risorse aggiuntive – così da aver carta bianca per quanto riguarda l’adeguamento degli spazi alle disposizioni vigenti. Il tutto, però, sarà estremamente complesso.

La prima tappa è proprio quel 17 giugno quando tutto il sistema scolastico verrà messo alla prova. Per l’esame la professora consiglia “di affidarsi al proprio percorso svolto finora. Ciò che sono è nella loro testa e devono soltanto tirarlo fuore, senza preoccupazioni”.

Leggi anche:

#Versolamaturità, prof: “Scuola lasciata nell’incertezza” IIS Giulio Cesare BARI
#Versolamaturità, la professoressa del Sacro Cuore di Napoli : “Quest’anno saremo tutti sotto esame “
#Versolamaturità, la prof.ssa Sara Lazzaro del G. B. Grassi di Latina: “Misurazione della temperatura nel giorno dell’esame”
Versolamaturità, prof.ssa Rizzo del Palumbo di Brindisi: “Usare sia didattica a distanza che in presenza per mancanza spazi”

Maturità 2020, tutto quello che serve sapere sul maxi orale
Cittadinanza e Costituzione: da sapere per l’orale

Approvato al Senato il decreto scuola. Azzolina: “Testo migliorato”
Riapertura scuole, Miur pubblica tutte le indicazioni per la ripresa

Comments are closed.

UA-37172975-1